SEO agency pronte: big bang in arrivo nella SEO mobile

  • aggiornamemento seo mobile di google e agenzia

Che Google, di tanto in tanto, sorprenda con delle stravolgenti novità non è cosa nuova.

Così come non è cosa nuova il fatto che qualsiasi SEO agency che si rispetti debba stare di continuo aggiornata, e molto attenta, sempre, nel non semplice tentativo di cogliere al volo anche il più piccolo rumor ed evitare i possibili effetti letali che ogni aggiornamento agli algoritmi del motore di ricerca può cagionare sul nostro business.

Ed ora eccoci qua, con la promessa di un imminente, inaspettato cambiamento all’algoritmo che determina il ranking dei risultati nell’ambito delle ricerche svolte da dispositivi mobili.

In realtà, non si tratta di un semplice rumor, questa volta il dato è reale: il mobile-friendly sarà ufficialmente un fattore di ranking SEO.

La notizia è stata pubblicata sul blog ufficiale di Google proprio qualche giorno fa.

Posizionamento più alto nella SERP per i siti mobile-friendly dunque? Sembrerebbe proprio di si, ma vediamo di entrare nel dettaglio e scandagliare gli effetti che questo rivoluzionario mutamento andrà ad ingenerare sul posizionamento dei nostri preziosi siti web.

Quanto è importante questo aggiornamento?

Il motore di ricerca più famoso ed utilizzato al mondo andrà a stravolgere, senza troppi se e ma, le ricerche da mobile in tutte le lingue ed in tutte le sue localizzazioni: non servono commenti davanti ad uno scenario del genere.

Da anni le SEO agency si battono per cercare di attirare le simpatie di Google affinché, al momento della compilazione della SERP, i siti ad esse affidati siano visibili nelle prime pagine dei risultati dei motori di ricerca.

L’operazione, in vero, non è già in sé e per sé del tutto indolore … ed ora? Che cosa accadrà?

L’attività di posizionamento sarà resa ancora più ardua? Come andrà ad impattare questo aggiornamento su di essa?

Questo update rimarrà uno dei tanti segnali di cui Google terrà conto, ma sarà decisamente un segnale importante, autorevole, da non trascurare affatto.

Google sta ponendo forte enfasi sui siti web mobile-friendly perché riconosce che la maggior parte del traffico di ricerca passa ora proprio dai dispositivi mobili. Secondo la ricerca condotta da ClickZ News  anche i dispositivi muteranno al fine di rendere più performante la user esperience da device.

I siti responsive saranno in grado di gestire qualsiasi risoluzione con i cambiamenti nel file CSS, che influiscono sul modo in cui le pagine web vengono presentate. Smartphone e tablet saranno tutti configurati in modo da consentire la possibile migliore visualizzazione possibile.

Google ha più a cuore l’utente, che i proprietari di siti web: il corollario è che l’utente dovrà essere agevolato nella ricerca di contenuti rilevanti e di alta qualità, indipendentemente dal dispositivo che sta utilizzando, desktop, tablet, o smartphone che sia.

Non resta dunque che tenere conto di questa realtà, una buona volta per tutte.

Cosa accadrà ai precedenti algoritmi?

Il nuovo algoritmo non andrà a sostituire, bensì ad affiancare i precedenti (tra i più recenti Penguin 4.0 realtime). Un sospiro di sollievo per milioni di web SEO agency, che quanto meno non vedranno cestinata tutta la fatica profusa nella comprensione e “messa in opera” di interventi di posizionamento mirati e … sostenibili.

Questo aggiornamento cambierà moltissimo le carte in gioco, questo è certo, così come lo è il fatto che stravolgerà il ranking dei siti web, sovvertendo l’ordine e le regole alle quali ci eravamo, un po’

-ma giusto un po’- comodamente, abituati.

Ed è più che mai giusto parlare di vera e pura esplosione, considerato che il fenomeno non è targato made in Italy ma assume proporzioni più che mai vaste, universali.

Ti starai di certo chiedendo -e ci permettiamo di ritenere tale domanda più che mai giustificata e pertinente- : “cosa accadrà al mio sito, non mobile? Sparirà completamente dai risultati dei motori di ricerca?” Certamente no, perché i classici parametri di ranking a fondamento dei precedenti aggiornamenti continueranno a vivere indisturbati.

Il tuo sito verrà comunque preso in considerazione nell’attribuzione del posizionamento ma non potrai assumere di poter fare goal. Non potrai essere certo di conseguire i migliori risultati possibili.

E’ come avere davanti un filtro magico per la giovinezza e pensare di poter ottenere migliori risultati solo tramite l’assunzione di vitamine e cereali. Servono, certo, ma perché non puntare .. più in alto?

Cosa cambierà nella SEO mobile?

Qualcosa di certo muterà nel classico modo di fare SEO.

Il mobile rappresenterà una componente essenziale del patrimonio genetico della Search Engine Optimization, questo è certo.

Non potrà essere ignorato, a meno di non desiderare un catastrofico effetto boomerang sulla visibilità dei nostri siti. Se il nostro sito non sarà responsive, a poco varranno le milioni di strategie adottate da ogni SEO web agency al fine di migliorare il posizionamento di un sito web.

Se è vero infatti che, come abbiamo precisato, i precedenti aggiornamenti non  verranno neutralizzati dalla portata di questo straordinario update, è altrettanto vero che i risultati da mobile saranno fatalmente peggiori di quelli desktop nel caso si prediliga l’osservanza dei soli vecchi -si fa per dire- noti aggiornamenti.

Google ama il responsive e non si esime dal renderlo manifesto: non è un caso che in una guida ufficiale denominata “Realizzazione di siti web ottimizzati per gli smartphone“, Google illustri ben tre diverse configurazioni possibili finendo però con il raccomandarne una sola, ovvero quella responsive, appunto.

“Siti che utilizzano la tecnica del Responsive Web Design, ossia siti compatibili con tutti i dispositivi sullo stesso insieme di URL, in cui ogni URL pubblica lo stesso codice HTML per tutti i dispositivi e utilizza solo CSS per modificare la visualizzazione della pagina sul dispositivo”. Ecco, è proprio questa la configurazione consigliata da Google.

Se qualche SEO agency dunque, per omessa diligenza o assurda presunzione, dovesse credere di poter raggirare tale influenza si sbaglia di grosso.

Questa volta Google fa sul serio.

Come verrà operato il controllo da Google?

Ma, veniamo a noi, ed andiamo a sviscerare il modus operandi del nostro caro amico Google.

Se vogliamo, appunto, farcelo amico, dobbiamo conoscerlo a fondo. Non credi?

Capire come interviene sul frutto del duro lavoro compiuto dalle seo web agency, forse ci aiuterà ad avere le idee chiare circa gli “interventi riparatori” necessari e più opportuni da apprestare al fine di rendere i nostri siti più performanti e più appaganti rispetto alla tanto amata e prediletta user experience.

  1. Google lavorerà in real-time: i nostri contenuti potranno beneficiare immediatamente dell’ottimizzazione: sarà sufficiente che Google, nel momento in cui effettuerà, come da prassi, la scansione di ogni pagina del sito, la trovi ottimizzata per il mobile perché esso venga prontamente etichettato come mobile-friendly. Se hai un sito poco visitato dal crawler, è bene che tu provveda, al più presto, a renderlo mobile-friendly.
  2. Google agirà su ogni singola pagina del sito: questo comporterà che, nel caso tu abbia solo alcune delle tue pagine di un sito ottimizzate per mobile, solo esse beneficeranno di un miglior ranking nelle ricerche effettuate tramite dispositivi mobili.

Si annunciano dunque tempi molto duri per le SEO agency che hanno da sempre preso sottogamba il lavoro di posizionamento su device. Le premesse ci sono tutte.

Cosa fare per … sopravvivere?

La notizia in verità non dovrebbe cogliere di sorpresa più di tanto le web SEO agency e gli esperti del settore: sono tanti i segnali di fumo che Google da tempo ha lanciato per segnalare l’importanza destinata al mobile nell’ottica del posizionamento di siti web.

Ad una seo agency realmente esperta la cosa non dovrebbe meravigliare. Perché?

Semplicemente perché dovrebbe essere già avvezza ad adottare valide strategie mobile SEO ed a suggerire ai propri clienti l’opportunità di provvedere, oltre che alla semplice realizzazione di siti web, anche alla loro compatibilità con i vari diversi device presenti oggi sul mercato.

Se qualcuno non lo ha fatto, ed ha preferito accantonare questo aspetto -per ignoranza degli effetti indesiderati o per semplice e pura inettitudine al menzionato adattamento- la prima cosa da fare è correre ai ripari.

Se, invece, hai da tempo un tuo sito web e non rammenti gli interventi a suo tempo sullo stesso posti in essere, ti converrà preliminarmente verificare se il tuo sito sia stato o meno reso compatibile con i dispositivi mobili.

Non si sa mai. Magari qualche valido programmatore potrebbe averti inserito nel pacchetto anche questo servizio del quale, pur non avendo magari compreso a pieno le implicazioni, potresti avere accettato la prestazione, assumendo fosse cosa buona e giusta. E meno male direi, in questo caso.

Dunque non ti resta che verificare.

Come? Google non ci abbandona e ci suggerisce uno strumento davvero utile per testare il sito per la compatibilità con i dispositivi mobili.

Ecco come funziona: ti basterà inserire il tuo URL nella barra di ricerca ed analizzare.

Se la pagina inserita dovesse risultare mobile-friendly, il risultato dovrebbe essere analogo al seguente:

Test SEO mobile di Google

Se l’URL non dovesse essere considerato mobile-friendly, Google te ne esporrà le ragioni specifiche mostrandoti le risorse per aiutarti a risolvere i problemi.

Cosa fare dunque in questo caso? Intervenire il prima possibile: è questo il migliore suggerimento che ci sentiamo di darti.

Riprogetta il tuo sito affinché si adatti, nella maniera più semplice possibile, all’assolvimento della comune, quotidiana fruizione e consultazione di siti da dispositivo mobile.

Google punta a semplificare l’esperienza dell’utente nella navigazione. Questa è la sua priorità assoluta ed indiscussa.

Si tratta dell’’unico dato certo del quale possiamo disporre, la nostra buona bussola in un mare sempre in tempesta e così incostante.

Come ci può aiutare una SEO agency?

Se hai bisogno di rendere il tuo sito web pienamente responsive ed adatto ai  dispositivi mobili, puoi sempre rivolgerti a professionisti del settore, puoi rivolgerti alla nostra SEO agency Famastudio, da sempre  impegnata a dare il meglio anche nel mondo della SEO mobile.

2017-04-06T21:50:55+00:00 marzo 16th, 2015|Categories: mobile seo|Tags: , |